AVVOCATI E DIVORZIO

Albo e Norme deontologiche per avvocati che operano in diritto di famiglia

AGNA e ATFMR intendono promuovere, tra gli avvocati, una maggiore consapevolezza sulle ripercussioni del loro operato in seno ad una famiglia divisa in cui sono coinvolti dei minori. L’intento è quello di offrire alle famiglie un accompagnamento, che li aiuti a mantenere tra loro quella lealtà necessaria ai figli per sentirsi amati e al sicuro. L’intento è inoltre, di valorizzare l’operato di coloro che già si assumono la responsabilità di accompagnare i propri assistiti verso una soluzione condivisa o definita ponendo al centro il benessere dei loro figli.

Riteniamo che la figura dell’avvocato é fondamentale e dovrebbe essere proprio uno di quei professionisti che potrebbe influire positivamente nel processo di trasformazione familiare, quando i genitori, dallo “stesso tetto” vanno a vivere sotto due “tetti diversi”  e c’è di mezzo il bene dei minori.

Per questo motivo, ispirandoci al “modello Cochem” , le nostre associazioni hanno redatto delle “regole deontologiche” su base volontaria, che proponiamo di sottoscrivere agli avvocati più sensibili su questo tema.

.

Visiona l’elenco degli avvocati che hanno già aderito a questo progetto.

.

Le nostre associazioni (che rappresentano entrambi i genitori, affidatari e non) si impegnano quindi:

.

  • alla registrazione degli avvocati aderenti in un apposito registro,
  • a segnalare sui rispettivi siti internet  e con pubblicazioni, l’elenco di questi avvocati,
  • a promuovere e far conoscere tramite il nostro sportello di assistenza e con ogni altro mezzo i contenuti di questo codice,
  • di consigliare a chi si accinge o è già impegnato in un processo di separazione o divorzio di rivolgersi ad avvocati che dimostrano con la loro sottoscrizione di operare nel bene dei minori.
  • di raccogliere segnalazioni, che verranno sempre discusse con gli avvocati interessati, per garantire a chi si affida a questo elenco di avvocati, che il loro impegno sia costante.

Oltre a diffondere una nuova cultura, non più basata sul conflitto, ma sull’aiuto a queste famiglie, se ce ne sarà data l’autorizzazione, raccoglieremo informazioni che permettano di dimostrare con statistiche e testimonianze, come questo modello porti dei concreti benefici in questo ambito legale così delicato.

Condividi

Scrivi un commento

*

call atfmr07